Catégories
Traduire
    Traduire depuis:

    Traduire vers:

Pour nous suivre:
  • RSS Feed
  • Subscribe via Email
expatriation

IN MEMORIAM : L’ASSUNTA (1929-2011)

ITALIANO

.

ASSUNTA sulla nostra barca (2010)

 

 

Assunta VERNATA è deceduta il 1 aprile 2011.

È un’ inapprezzabile perdita per l’Isola Maggiore e per tutta la nostra piccola comunità !

 

Click below to continue – Clicca sotto per il seguito – Cliquez ci-dessous pour la suite

Nato a Maggione in 1929, aveva sposato uno pescatore dell’Isola, Fernando SILVI.

Per una dozzina di anni ha lavorato come governante una dozzina di anni in una famiglia romana.

Ritornata sul’Isola Maggiore in 1982, è diventata la guardiana accreditata del Castello Guglielmi (“Villa Isabella”, ottobre1891).

Lo faceva visitare con tutto il suo cuore e la sua conoscenza dell’epoca fastosa della nostra Isola, conseguenza della presenza di questa nobile famiglia e del suo castello.

Fabienna ed io l’abbiamo conosciuta un po più di due anni.

Fu più che sufficiente per scoprire:

  • innanzitutto la sua estrema gentilezza e la sua distinzione naturale.
  • il suo affetto alla valorizzazione di Isola Maggiore
  • si occupava quotidianamente della manutenzione e dell’accessibilità della chiesa Buona Gesù.
  • Ci teneva a partecipare all’abbellimento della via Guglielmi, per esempio  grazie al suo famoso « scala di fiori » che ci aveva  impressionati al primo colpo d’occhio.

 

« Scala dei fiori » d’Assunta

 

L’anno scorso, delusa di constatare che la maggior parte dei luoghi interessanti dell’Isola non erano più accessibili ai turisti, aveva aperto della sua propria iniziativa la chiesa del San Salvatore, in fine di pomeriggio, perche voleva  far  scoprire ai turisti la bellezza di questa chiesa a questo momento privilegiato.

18 ore – Momento privilegiato alla chiesa del San Salvatore

Aveva ragione !

A queste ore, la chiesa del San Salvatore era meravigliosamente messo in valore per il irraggiamento dello calar del sole che infiammeva il santuario.

19.15 ore – La Luce !

 «  Post tenebras, spero lucem »

( « Dopo le tenebre, spero la luce » )

Motto dell’ Abbazia di Villers-la-Ville (Belgio) paese  dove abitammo prima di venire sull’Isola Maggiore

Les commentaires sont fermés.